fbpx

Visual Merchandising 2.0

Come sfruttare il neuromarketing e i principi del neurodesign per vendere di più nel negozio.

User Avatar
(0 recensione)

Come sfruttare il neuromarketing e i principi del neurodesign per vendere di più nel negozio

Mentre l’innovazione tecnologica corre e stravolge il mercato, ci chiediamo: è ancora possibile in futuro per il commercio tradizionale, fisico, locale nell’era del digitale?

Le dinamiche di acquisto sono cambiate, le possibilità di scelta aumentate e oggi il cliente può acquistare beni e prodotti online comodamente da casa.

È quindi fondamentale che le piccole imprese commerciali stiano al passo aumentando il loro valore e la qualità dell’esperienza di acquisto che offrono ai loro clienti.

Il commercio al dettaglio si basa sulla capacità di stabilire relazioni, di accogliere e soddisfare i bisogni della clientela mantenendo il fattore umano.

In questo senso, il negozio fisico deve offrire una nuova esperienza di acquisto che diventi un’esperienza emotiva, dove si pone al centro la persona e i meccanismi psicologici che la portano a comprare.

Così l’atto di acquisto non riguarda più solo il momento in cui alla fine della visita in un negozio si compra un prodotto, ma si considera l’intera esperienza che si vive da prima dell’ingresso in negozio, quando guardiamo la vetrina, a come ci si muove all’interno, le luci, i colori, la disposizione della merce e, ovviamente, il contatto con il commerciante.

È fondamentale comprendere a fondo come il cliente vive l’esperienza d’acquisto, cosa prova e cosa lo spinge a comprare.

Per farlo, abbiamo indossato le lenti del neuromarketing, la nuova disciplina che unisce i principi del marketing tradizionale con quelli delle neuroscienze, della psicologia comportamentale e del design.

PROGRAMMA

  • Cos’è il neuromarketing e perché applicarlo in negozio
  • Come funziona il cervello dei clienti
  • Scelta razionale o emotiva?
  • Le esigenze di acquisto
  • Quando, come e perché decide di acquistare
  • La customer journey e le fasi dell’esperienza di acquisto

Prima

  • Emersione del bisogno
  • Identificazione soluzione
  • Valutazione alternative
  • Dove cerca e come sceglie per fare acquisti (online e passaparola, riprova sociale)
  • Negozio fisico Vs negozio online (sistemi rappresentazionali)

Durante

  • Entrata: cosa attira il cliente (l’esterno, la vetrina e l’ingresso)
  • Esplorazione: come si muove e dove guarda il cliente (organizzare lo spazio, regole base di visual merchandising per la merce)
  • Interazione con il venditore (incontro successivo) saluto, approccio e chiusura
  • Scelta: rinforzare la ricompensa
  • Pagamento e uscita

Dopo

  • Utilizzo prodotto
  • Richiesta assistenza (gestione cambi e resi)
  • Valutazione

OBIETTIVI

*// Comprendere i processi cognitivi che sottostanno alle scelte di acquisto

*// Conoscere le fasi del percorso psicologico che vive ogni potenziale cliente

*// Sapere come organizzare il negozio per favorire gli acquisti

*// Acquisire principi base di comunicazione efficace per la vendita

ABOUT INSTRUCTOR

Con oltre 3000 utenti formati e più di 10.000 ore di formazione erogate, la GoodStat ha creato dei percorsi di formazione unici nel loro genere. Tutti i nostri corsi seguono uno schema ben preciso: 1 - Cosa 2 - Come 3 - Perché Per facilitare l'apprendimento ed evidenziare tutte le possibili applicazioni pratiche delle nozioni fornite.

Recensioni

Valutazione Media

0
0 valutazioni

Cartina Valutazione

5 stelle
0
4 stelle
0
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0